Aspettando Milano Cortina 2026

Aspettando Milano Cortina 2026

Lo sapevi che… Le studentesse e gli studenti di 81 Province italiane hanno presentato le loro idee progettuali per il concorso “La scuola per le Mascotte di Milano Cortina 2026”.

Tra le 1600 proposte giunte dalle scuole di tutta Italia ne sono già state individuate 10 idonee. Le due finaliste verranno sviluppate professionalmente da designer esperti e presentate al pubblico per la votazione finale.

Le Mascotte delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi Invernali

Innsbruck 1976, Austria
17 novembre 2022 Innsbruck 1976, Austria Schneemann è stata la prima Mascot ufficiale dei Giochi Olimpici Invernali. Raffigura un pupazzo di neve con un cappello tirolese e fu creato da Walter Pötsch. Schneemann in tedesco significa “pupazzo di neve” e rappresenta la semplicità.
Leggi news
Lake Placid 1980, Stati Uniti d'America
17 novembre 2022 Lake Placid 1980, Stati Uniti d'America A Lake Placid 1980 è stato il turno di Roni. Creato da Don Moss e scelto dagli studenti delle scuole di Lake Placid, Roni è un procione della zona dei Monti Adirondack dove è situato il villaggio. Il nome Roni deriva dalla parola “procione” in irochiano, la lingua dei nativi americani dello Stato di New York e Lake Placid.
Leggi news
Sarajevo 1984, Jugoslavia
17 novembre 2022 Sarajevo 1984, Jugoslavia La Mascot Olimpica di Sarajevo 1984 è stata il lupo Vučko. Creata dal pittore sloveno Jože Trobec, rappresenta uno degli animali tipici delle Alpi Dinariche. Si tratta di un personaggio già noto nelle fiabe locali e incarna valori come il coraggio e la forza.
Leggi news
Calgary 1988, Canada
17 novembre 2022 Calgary 1988, Canada Per la prima volta, alle Olimpiadi Invernali di Calgary 1988, le Mascot sono due. Hidy and Howdy, una coppia di orsi polari vestiti in stile cowboy, sono stati disegnati dagli studenti della Bishop Carroll High School di Calgary.
Leggi news
Albertville 1992, Francia
17 novembre 2022 Albertville 1992, Francia La Mascot Magique delle Olimpiadi Invernali di Albertville 1992, disegnata da Philippe Mairesse, rappresenta un piccolo bambino a forma di stella e un cubo. Si tratta della prima Mascot non animale da Innsbruck 1976. La forma della stella vuole simboleggiare i sogni e l’immaginazione. I colori sono quella della bandiera francese. Alpy è la prima Mascot Paralimpica Invernale della storia, essa rappresenta la cima del monte di Albertville su un monosci.
Leggi news
Lillehammer 1994, Norvegia
17 novembre 2022 Lillehammer 1994, Norvegia Haakon e Kristin sono state le Mascot Olimpiche di Lillehammer 1994. Sono i due bambini esterni, sorridenti e in abiti norvegesi medievali, disegnati da Kari e Werner Grossman su un’idea di Javier Ramirez Campuzano. Simboleggiano gioventù e consapevolezza ambientale. Sondre, al centro, è la Mascot Paralimpica. È un troll della mitologia scandinava disegnato da Tor Lindrupsen e Janne Solem.
Leggi news
Nagano 1998, Giappone
17 novembre 2022 Nagano 1998, Giappone Per la prima volta in 4, Sukki, Nokki, Lekki e Tsukki sono gli Snowlets. Le Mascot Olimpiche Invernali di Nagano 1998 sono giovani gufi della neve e rappresentano rispettivamente fuoco, aria, terra e acqua. La creazione è stata affidata all’agenzia Landor Associates. La Mascot Paralimpica di Nagano 1998 è Parabbit, un coniglio sugli sci simbolo di speranza, disegnato dall’artista George Frederic Watts.
Leggi news
Salt Lake City 2002, Stati Uniti d’America
17 novembre 2022 Salt Lake City 2002, Stati Uniti d’America Le Mascot di Salt Lake City 2002 sono quattro: Powder la lepre, Copper il coyote, Coal l’orso bruno e Otto la lontra. I primi tre, scelti da 42.000 studenti di Salt Lake City, Phoenix e Milwaukee simboleggiano il motto Olimpico “Citius, Altius, Fortius”. Otto è la Mascot Paralimpica e simboleggia l’agilità e la vitalità degli atleti.
Leggi news
Torino 2006, Italia
17 novembre 2022 Torino 2006, Italia Neve, Gliz e Aster sono stati gli ambasciatori dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Torino 2006. Rispettivamente una palla di neve, un cubo di ghiaccio e un fiocco di neve insieme simboleggiano gli elementi fondamentali dei Giochi Invernali. Il disegnatore è stato Pedro Albuquerque, designer portoghese, scelto da una giuria tra 237 proposte.
Leggi news
Vancouver 2010, Canada
17 novembre 2022 Vancouver 2010, Canada Ispirati alla fauna e ai racconti dei nativi canadesi, Quatchi, Miga, Sumi e Mukmuk sono quattro personaggi popolari delle leggende locali. Il primo è un sasquatch (animale mitico simile allo yeti), il secondo è un orso marino della British Columbia, il terzo uno spirito guardiano e l’ultimo una marmotta che vive solo nella città di Vancouver. I creatori sono stati selezionati dal Comitato Organizzatore.
Leggi news
Sochi 2014, Russia
17 novembre 2022 Sochi 2014, Russia Bely Mishka, Snow Leopard, Zaika, Snowflake e Ray of Light sono state le 5 Mascots di Sochi 2014. L’orso polare, la lepre e il leopardo rappresentano i tre piazzamenti sul podio Olimpico. Creati da Silviya Petrova, Oleg Seredechniy e Vadim Pak sono stati scelti ben 24.018 disegni differenti. Snowflake e Ray of Light rappresentano un fiocco di neve e un raggio di sole e sono le Mascots Paralimpiche, ideate da Natalia Balashova and Anna Zhilinsky.
Leggi news
Pyeongchang 2018, Corea del Sud
17 novembre 2022 Pyeongchang 2018, Corea del Sud La tigre bianca Soohorang e l’orso nero asiatico Bandabi sono state la Mascot Olimpiche e Paralimpiche di Pyeongchang 2018. Considerati gli animali simbolo della Corea del Sud, simboleggiano il sostegno ad atleti, spettatori e lavoratori di Pyeongchang 2018.
Leggi news
Pechino 2022, Cina
17 novembre 2022 Pechino 2022, Cina Bing Dwen Dwen e Shuey Rhon Rhon, Mascot ufficiali delle Olimpiadi e Paralimpiadi Invernali di Pechino 2022, sono un panda gigante e una lanterna cinese antropomorfa. Sono un omaggio allo sviluppo tecnologico e all’ospitalità cinese. Il creatore, Cao Xue, ha vinto un contest in cui sono state vagliate quasi 6mila proposte da 35 paesi nel mondo.
Leggi news